Archivi del mese: luglio 2008

Sto per partire (finalmente)

Vi lascio con un video cafone con audio molto bello (la marcia funebre di Beethoven), con un video dell’ex cantante dei Nightwish (un gruppo metal) Tarja Turunen, con un video di un angioletto di nome Angela Gossow che ha una … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 1 commento

Preannuncio di chiusura estiva

Sarei dovuto partire oggi alle 8:30 per il mare, ma credo che partirò domani alle 14:00. In ogni caso, non ci saranno post fino al 25 Agosto circa, anche se potrebbe uscire qualcosa di mio su Giornalettismo, visto che ho … Continua a leggere

Pubblicato in economia - articoli | 11 commenti

Libertà di stampa

Alcuni blogger negli ultimi mesi sono stati anche condannati per aver usato la propria libertà di espressione. Nell’ultima storia di cui ho avuto notizia non c’è stato bisogno di arrivare alla condanna, perchè la minaccia della denuncia sembra sia stata … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 8 commenti

Borsa Energetica

Mio paper su Giornalettismo sulla Borsa Elettrica, un’interessante istituzione voluta da Bersani nel 1999 per semiprivatizzare il mercato elettrico. Nel paper descrivo brevemente la situazione e faccio un’analisi di alcune storture dei meccanismi allocativi della Borsa. Rimane che è un’idea … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Geniale

Ryanair fa una pubblicità coraggiosa e assolutamente condivisibile: http://www.ryanair.com/site/IT/ Se vi connettete dopo che saranno intervenute le autorità giudiziarie e l’esercito, il testo è: il ministro Bossi ai passeggeri italiani il governo… supporta le alte tariffe Alitalia supporta i frequenti … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 7 commenti

Uhm

Oggi sono praticamente assente per motivi burocratici. In compenso sarò presente la prossima settimana, quando sarei dovuto andare al mare, per gli stessi motivi.

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Freddie & Fannie

Due imprese semi-statali avevano il 50% del mercato USA dei mutui, e quindi distorcevano l’intero mercato. Che questo abbia giocato un ruolo nello spingere i concorrenti, per crowding out, verso il subprime è molto probabile. Ora lo stato reinterviene per … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento