Archivi del mese: novembre 2009

Compleanno

Il blog compie oggi 4 anni, e quasi 250,000 visitatori. Il che fa 170 visitatori al giorno anche d’estate e a Natale. Sono un nerd di successo. Con quasi 17,000 commenti (12 al giorno) e quasi 2,200 post (1.5 al … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 3 commenti

Coase sul vecchio istituzionalismo

“Without a theory they had nothing to pass on except a mass of descriptive material waiting for a theory, or a fire.” La critica dello storicismo, che nella definizione di Menger (e Mises) e nella pratica della scuola storica tedesca … Continua a leggere

Pubblicato in economia austriaca | Lascia un commento

Tutto ciò che c'è da sapere su…

…moral hazard nei mercafi finaziari, su NfA.

Pubblicato in economia - articoli | Lascia un commento

Liquid wishful thinking

Questo articolo mostra come la crisi finanziaria potrebbe essere una crisi di liquidità dove la reciproca cancellazione dei debiti e dei crediti potrebbe risolvere tutti i problemi semplicemente fornendo gli strumenti di pagamento necessari al settling delle reciproche posizioni finanziarie. … Continua a leggere

Pubblicato in economia - articoli, economia austriaca | Lascia un commento

Seminario austriaco

Un commento sul primo incontro del seminario è disponibile a questo blog. In realtà è più un commento che un sunto, ma il primo incontro tutto sommato è stata la bio intellettuale di Hayek, e sono stati toccati tutti i … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Redivivo?

Sono stato nove giorni in Olanda e sto sovraccarico di lavoro, quindi non so se sono vivo o meno e se potrò postare. Non sono andato a mignotte e non ho usato funghi, ma sono pieno di impegni fino alle … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 7 commenti

Clericofascisti, letteralmente

Atti di teppismo con bomba carta alla sede del Partito Radicale. Attentato rivendicato da un’organizzazione fascista. "E’ stata un’azione pacifica", pare abbia detto il rappresentante dell’organizzazione. Spediteli in Afghanistan a calci. E’ un paese pacifico.

Pubblicato in Uncategorized | 1 commento