Miscellanea correlata

Da tempo scrivo che un sistema sociale basato sull’idea che sono sempre gli altri a pagare i costi non potrà funzionare nel lungo termine, e che quindi mi stupisco di quanto sia durata finora la democrazia. 🙂

A parte gli scherzi, nonostante alla fine parlo sempre male della politica economica USA, non ci sono dubbi che nel parassitismo mutuale elevato a sistema l’Europa sta messa molto meglio.

Questi dati mostrano quanto gli USA stiano avanti economicamente. Io diffido sempre dei numeri aggregati, e secondo me è un’esagerazione, però i dati lì stanno. Se non c’è trucco, gli USA stanno dal 30% al 50% meglio pro capite dei più grandi paesi europei, l’Italia sta dietro a tutti tranne che a Grecia e Portogallo, e la Germania sta peggio dell’Oklahoma, paese che a sentire Daisy Miller è il simbolo del nulla.

La fonte dei dati è questo articolo geopolitico di Andrea Gilli che dice cose molto condivisibili. Tutto sommato, europeizzare gli USA significa farli sclerotizzare, e anche se questa cosa è andata avanti in un particolare tipo di mercato (i mercati finanziari) per molto tempo, e alcuni settori parassitari campano di rendite politiche (automakers e acciaio), gli USA devono obamizzarsi un bel po’ prima di diventare come l’Europa. Dopo bisognerà chiedersi chi penserà alla sicurezza dell’Europa, ma forse finita l’egemonia USA (tra qualche decennio) l’Europa dovrà svegliarsi e devenerizzarsi.

Una cosa su cui riflettevo è: considerando che i repubblicani fanno schifo tanto quanto i democratici, che senso ha gioire della sconfitta in Massachussets? E mi sono risposto: se è vero che la spesa cresce più lentamente quando presidente e congresso sono in mano a schieramenti opposti, allora un bravo libertario dovrebbe essere repubblicano contro i democratici e viceversa. L’importante è aumentare i costi di transazione delle politiche demagogiche.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in economia - articoli, politica internazionale, unione europea, usa. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...