Propaganda war ensemble burial to be!

Nelle righe dei commenti a questo post logistico di una cosa che ancora non ho capito come funziona, c’è un dibattito sul rapporto tra libertarismo e geopolitica. Nulla che non abbia già scritto, però può essere d’interesse.

Argomenti da parte mia:

  • Capita ogni tanto – diciamo sempre – che gli uomini si aggreghino in bande e dichiarino guerra ai vicini. I militari sono utili tanto quanto i giudici e i poliziotti, e ci saranno anche in una eventuale società anarchica, a meno che non voglia estinguersi il giorno dopo la fondazione.
  • Per difendersi, occorre quasi certamente violare dei diritti di terze persone, non foss’altro perché se il nemico sapesse che una comunità anarchica non lo farebbe mai, sfrutterebbe questa informazione per impedire a quest’ultima di difendersi.
  • Anche nell’improbabile caso in cui le comunità anarchiche fossero pacifiche, ci saranno sempre comunità statuali da cui difendersi.
  • Il disarmo unilaterale – convenzionale o nucleare – equivale a piazzarsi a 90° senza mutande al centro di una discoteca omosessuale.
  • Di fronte a problemi come Hitler o Napoleone o Stalin, la guerra o qualche close substitute è una necessità inevitabile.

Sono impressionato dal fatto che queste banalità vadano difese, però ho notato diversi commenti concordi con quanto scrivevo. Prima o poi un’analisi realista della geopolitica entrerà forse a far parte della cultura libertaria tanto quanto l’analisi realista della politica interna.

LINK

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

7 risposte a Propaganda war ensemble burial to be!

  1. pierinolapeste ha detto:

    non trovo un collegamento al post originale, l'ora tarda o i bagordi del weekend hanno colpito?

  2. Libertarian ha detto:

    Ero sobrio, è Wellington che mi ha distratto. 🙂

  3. Wellington ha detto:

    Colpa mia. Mentre LF postava stavo rifacendo la scena madre di "Femmine erotiche in calore" con i burattini del mio piccolo teatro della perversione.

  4. Libertarian ha detto:

    E' stata proprio una bella rappresentazione… sono onorato di aver assistito…

  5. Wellington ha detto:

    Settimana prossima: la scena del burro da "Ultimo Tango a Parigi".

  6. Libertarian ha detto:

    Io volevo vedere "Catholic schoolgirls in danger" di "Kentuchy fried movie", uffa! Il burro fa ingrassare.

  7. Wellington ha detto:

    Come lo usano in Ultimo Tango no.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...