Dieci motivi per cui un regime fascista è preferibile ad uno socialista

1. I regimi fascisti durano poco e di norma lasciano le leve del comando a sistemi democratici, quelli socialisti durano più a lungo, tant'è che il dittatore socialista spesso lascia il potere ad un altro dittatore, magari un suo parente.
 
2. I regimi fascisti non distruggono l'economia alle sue fondamenta, occasionalmente riescono anche a fare qualcosa di buono (Cina contemporanea e Cile), mentre i regimi socialisti (compresa la Cina di Mao) non lasciano in pace l'economia finché non muiono tutti di fame.
 
3. I regimi fascisti non sognano di norma la palingenesi sociale, quindi non distruggono la società alle sue fondamenta assaltando comunità locali, economia, famiglia, capitale sociale e sensi di appartenenza all'"ancien regime", mentre i regimi socialisti attaccano tutto ciò in nome della completa distruzione dell'esistente per far spazio al Sol dell'Avvenire.
 
4. I regimi fascisti tendono a ridurre la mobilitazione sociale e politica e a depoliticizzare la società per poter gestire da soli il potere, quelli socialisti tendono a trasformare la società in un centro di addestramento per rivoluzionari e ad espandere la politica ad ogni ambito della convivenza sociale. Chavez di recente si è schierato contro il seno rifatto, ad esempio. La normalizzazione successiva al regime è più facile quando non si ha questa ipermobilitazione per la follia ideologica, anche se la distruzione di capitale sociale avviene anche per la mancanza di partecipazione alla cosa pubblica nei regimi fascisti. Il mantenimento dei corpi intermedi mantiene un certo livello di capitale sociale e capacità di cooperazione, in un regime fascista, che in un regime socialista viene invece completamente distrutto.
 
5. Grazie al cielo la credibilità culturale dei regimi socialisti è ormai prossima a quella dei regimi fascisti, e cioè praticamente zero. Anche se il regime di Mussolini e quello di Hitler avevano dalla loro parte fior di intellettuali (Schmitt, Heidegger, Sombart, D'Annunzio, Gentile), solo il socialismo è riuscito a convincere migliaia di intellettuali, dai nani ai giganti. Più un regime è culturalmente debole, meno è stabile. Sono gli intellettuali che creando la legittimità danno vita e potere ai dittatori. L'odio inveterato della maggioranza degli intellettuali per la civiltà occidentale è stata la base del potere di innumerevoli dittatori sanguinari. Quando si fa danni, la stupidità è una virtù.
 
6. Dato che la mobilitazione in un sistema autoritario è normalmente bassa, è possibile essere tollerati dal regime a patto che non si metta in pericolo la sua esistenza, cioè a patto che si stia lontani da una vera opposizione, politica o culturale. Lasciando in pace molti "corpi intermedi" come la Chiesa, lascia inoltre intatte alcune strutture sociali da cui fare una qualche forma di opposizione (anche se di norma queste "strutture sociali" si comprano facilmente). I regimi socialisti di norma distruggono tutto, e non lasciano in pace neanche a casa propria. La vita in un regime fascista può sembrare quasi normale, quello in un regime socialista è più difficile che sembri tale.
 
7. Per una democrazia è facile degenerare in una dittatura socialista, ad esempio criticando le limitazioni legali, economiche e costituzionali o la differenziazione sociale tipiche delle società liberali in nome dell'uguaglianza socialista e delle "libertà sostanziali". Questo armamentario politico-ideologico non è altrettanto forte in un regime fascista, che di norma nasce con "c'è un'emergenza, mi serve il potere!" per poi sopravvivere all'emergenza e diventare parte integrante del problema.
 
8. Mi ricordo di regimi fascisti che hanno lasciato la strada aperta per riforme democratiche (Spagna, Portogallo, Grecia), non ricordo regimi socialisti analoghi.
 
9. Il socialismo si basa su un livello di ipocrisia morale che i regimi più schiettamente fascisti difficilmente riescono a produrre. Provocare la fame in nome della lotta alla "scarsità prodotta dallo sfruttamento capitalista", chiamare "solidarietà" il sacrificarsi per il regime tirannico, alzare la bandiera della libertà, dell'anticolonialismo e dei diritti dei deboli per creare i regimi più disumani che la storia ricordi distrugge il significato dei termini morali, e dunque distrugge le fondamenta della morale. Più facile, molto più facile, giudicare un regime fascista per quello che è realmente: una struttura di potere basata sullo sfruttamento, senza tanti infiocchettamenti retorici ipocriti.
 
10. I regimi fascisti non piacciono agli intellettuali occidentali, mentre quelli socialisti hanno un sacco di fan in Occidente tra i "rivoluzionari benestanti", specie di cui sogno l'estinzione sin da quando ero bambino.
 
Ovviamente, l'idealtipo fascista e socialista non si applica sempre. I fascisti che usano un'ideologia nazionalista o anticoloniale sono sempre esistiti, anche se tali ideologie raramente sono onnicomprensive come l'ideologia socialista. D'altra parte, evidentemente il nazismo era un'ideologia totalitaria tanto quanto il comunismo, e ha raggiunto livelli di mobilitazione enormi.
 
Perché scrivo questo post semiserio? Anzi, perché, in primis, semiserio? L'analisi politica di un sistema reale richiede più distinzioni concrete e meno idealtipi astratti, ma quanto ho detto mi sembra largamente corretto, anche se storicamente molto superficiale. Non conosco abbastanza bene l'esperienza storica delle decine e decine di regimi socialisti e fascisti e delle crisi delle democrazie per esser certo di ogni cosa che ho scritto, visto che certamente ci sono delle eccezioni da citare che ho dimenticato, o che non conosco. 
 
Però, perché scrivo ciò? Ho scritto questo post perché ho finalmente capito una cosa: a me fa schifo la nostra democrazia corporativa contemporanea, ma se mi guardo intorno vedo solo cose peggiori, e se mi guardo indietro vedo solo orrori come il socialismo e il fascismo. Non è possibile che il nostro schifo di democrazia corporativa possa essere il meglio che possiamo immaginare, ma è il meglio che c'è stato nel XX secolo, e il meglio che c'è adesso. Possiamo far meglio che dare il controllo delle nostre vite a questa massa di idioti miopi e irresponsabili e di questi eserciti di gruppi di potere parassitari organizzati che governano l'Occidente. Ciononostante, stiamo meglio che a inizio XX secolo, e meglio del resto del mondo.

PS Farò forse un post per spiegare come l'ultimo paragrafo è collegato al resto del post.

Questa voce è stata pubblicata in storia, teoria politica. Contrassegna il permalink.

5 risposte a Dieci motivi per cui un regime fascista è preferibile ad uno socialista

  1. Wellington ha detto:

    Anni fa lessi un articolo che diceva qualcosa di simile, facendo una distinzione tra regimi autoritari e regimi totalitari, l'autore era un diplomatico americano veterano della guerra fredda, ma non ricordo il nome.

  2. Libertarian ha detto:

    Linz, "Sistemi totalitari e regimi autoritari". Linz non era un diplomatico, però.

  3. Wellington ha detto:

    No, era proprio un diplomatico che si rifaceva alle sue esperienze, però forse per la teoria faceva riferimento a Linz. Ho cercato la'rticolo ma non mi ricordo ne' il titolo ne' l'autore. Comunque diceva più o meno le stesse cose.

  4. LibertyFighter ha detto:

    Gran bel post.
    "semiserio". Ma neanche troppo.
    Un saluto e un abbraccio.

    PS Gastronomico
    1) Ristorante Hokkaido Via del castro Pretorio 12
    All you can Eat giapponese a 16 euro a pranzo, 20 euro cena

    2) Mario ha ricomprato tutta la licenza del Fagianetto e mandato a cagare l'altro socio. Indi per cui la qualità della roba e del servizio è riaumentata

  5. Libertarian ha detto:

    Perfetto. Allora riproviamo il Fagianetto, anche se devo dire una cosa: ho voglia di Eritreo. Così ti rimangi lo spezzatino crudo che non sa di nulla, mentre io prendo quello saporito. Basta che non prendiamo quello schifo di vino Sudafricano, era peggio di una vuvuzela nell'orecchio.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...