Libertà e democrazia 1 – Introduzione

[Altro intervento dello stesso mio amico, stavolta alla Scuola di Liberalismo di Benevento, su "Libertà e democrazia"]
 
I termini “libertà” e “democrazia” si confondono spesso, il che può indicare due cose: o c'è sovrapposizione di significati, o confusione concettuale. 
 
Per definire i due termini occorre prima definirne un altro: la “politica” è l’insieme delle scelte collettive che un gruppo (e.g., gli italiani) prende e impone a tutti i suoi membri. Questo è ciò che si intende, più o meno, per "body politic", "civil society", "volontà generale", "potere legislativo", "sovranità".
 
Si ha democrazia quando le scelte politiche sono fatte dando lo stesso peso a tutti i membri del gruppo su cui si applicano. La democrazia è dunque un concetto interno alla politica: una volta deciso che una scelta è politica, allora si può dire se è o meno democratica.
 
La libertà è invece l’insieme dei diritti che ogni persona ha in quanto tale. La libertà implica una limitazione delle scelte collettive: si ha libertà quando nessuno, né una banda di malfattori, né un dittatore, né la maggioranza, può usare la coercizione contro una persona per imporgli una scelta diversa da quella che avrebbe preso. La libertà è un concetto esterno alla politica: se c’è libertà, la politica non deve metterci il naso, come nessun altro.
 
La libertà, dunque, è prendere decisioni individuali, mentre la democrazia è partecipare alle decisioni collettive.
 
La libertà è un insieme di diritti. Nella forma più pura di liberalismo tutti i diritti sono negativi, cioè implicano che gli altri non possano fare certe cose contro una persona: il diritto alla propria vita, al proprio corpo, ad interagire pacificamente con altre persone, di usare le proprie risorse per i propri fini.
 
La dialettica tra libertà e democrazia riguarda quindi essenzialmente lo spazio dell’individuo rispetto a quello della politica. Dove la politica può decidere tutto, si parla di totalitarismo, dove la politica non esiste, si parla di anarchia: nel mezzo tra questi due tipi ideali, è possibile classificare le varie società umane.
 
Negli ultimi centocinquanta anni la democrazia ha conquistato il globo. Anche dove non c’è la democrazia, i dittatori si sentono in dovere di dire che sono loro i veri democratici: Mussolini parlava di “democrazia qualitativa”, e poi di “democrazia organizzata, autoritaria, centralizzata”, perché sentiva il bisogno di appropriarsi del termine per motivi propagandistici.
 
D’altra parte lo spazio della politica è cresciuto assieme a quello della democrazia in modo da comprimere quello della libertà: la politica oggi non ha uno spazio ben limitato ma influenza e controlla tutta la società: ognuno di noi è costretto a lavorare per metà del suo tempo per lo Stato, a pagare contributi per pensioni altrui, a rispettare decine di migliaia di leggi, regole, divieti, obblighi, limitazioni.
 
La parola “libertà”, come tutte le belle parole, è sulla bocca di tutti, ma nessuno la difende nel senso liberale del termine: raramente infatti indica il diritto di ogni persona di decidere autonomamente della propria vita. Mentre la democrazia si è estesa a larghe parte del globo, e retoricamente viene usata anche dai dittatori, della libertà si è perso anche il significato.
 
Si può dire dunque che l'estensione della democrazia a tutto il globo sia stata accompagnata da una compressione dello spazio individuale a favore dei processi di scelta collettiva. Dato che l'autonomia individuale gioca un ruolo limitato nelle nostre vite, mentre la vita politica è fondamentale, è necessario capire come la politica funzioni, da cosa è mossa, quali sono i suoi limiti, quali problemi crea.
Questa voce è stata pubblicata in filosofia politica, teoria politica. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...