La stupidità non è disonestà

Negli anni '30, Sydney e Beatrice Webb, due importanti socialisti inglesi, andarono nell'Unione Sovietica di Stalin e ne uscirono entusiasti, ritenendo di aver visto il paradiso in terra.

Pare che diversi italiani prima e dopo la Seconda Guerra Mondiale scelsero di trasferirsi in Unione Sovietica, per poi finire in un gulag durante le purghe, e comunque vivere una vita di merda anche se a piede libero.

La mia enciclopedia, risalente al 1979, dice che la Corea del Nord è un grande successo economico, mentre quella del Sud un fallimento. All'epoca probabilmente non c'era una fortissima differenza tra i due Paesi, ma la seconda cominciò a crescere "capitalisticamente" subito dopo.

Non è mia intenzione ripetere ogni scemenza detta o creduta da intellettuali nel corso del XX secolo: ne sono state dette infinite, pro e contro il comunismo, pro e contro il liberalismo, pro e contro la democrazia, pro e contro il fascismo, pro e contro il socialismo, pro e contro le minoranze etniche, pro e contro il mercato, pro e contro l'interventismo, pro e contro qualsiasi cosa.

Non c'è idea idiota che non sia stata creduta in almeno qualche periodo storico da una maggioranza degli intellettuali.

Eppure molta gente di fornte all'idiozia pensa subito alla disonestà intellettuale: pensa che i coniugi Webb mentissero, che le enciclopedie pubblicate in Italia erano scritte dal Partito Comunista Italiano sotto dettatura del PCUS, eccetera.

Tutto ciò comporta una visione eccessivamente ottimistica dell'intelligenza umana, e cioè che non si possano commettere errori di valutazione gravi, sistematici e persistenti senza una massiccia dose di disonestà intellettuale.

Questo implica che chiunque sia in grado di correggere qualsiasi errore di valutazione su qualsiasi argomento in un tempo relativamente breve, a patto di sottomettersi alle regole del dibattito scientifico, di controllare i dati oggettivi, di cercare di argomentare ragionevolmente.

Tutto questo è falso. 

La maggior parte della gente crede sinceramente a tutte le scemenze che afferma. La maggior parte della gente non ha alcun interesse particolare verso questa o quella tesi. E molto spesso le credenze politiche sono non solo scollegate dai propri interessi oggettivi, ma addirittura contrarie (si pensi ai pacifisti di fronte ad Hitler, come Bertrand Russell).

Il mondo sarebbe un posto migliore se gli esseri umani errassero casualmente e non persistentemente, forse, ma non è questo il mondo in cui viviamo. Nel nostro mondo non esiste nessuna garanzia di non commettere errori gravi e altamente correlati nel tempo.

La maggior parte delle questioni di fatto e di teoria non possono essere decise univocamente e non sono mai definitivamente chiuse. Le questioni di valore, figuriamoci: non esiste neanche in linea di principio un metodo per mettersi d'accordo.

La stupidità non implica disonestà intellettuale: è sufficiente un'ideologia, una fede, l'inconsapevole volontà di autoingannarsi, l'incontenibile voglia di fuggire dalla realtà per difendersi da essa.

E mentre la stupidità è filtrata nella vita reale dalle conseguenze nefaste che ha su sé stessi, in politica neanche questo è vero: è possibile essere persistentemente stupidi senza mai pagare, ed è possibile essere persistentemente stupidi senza mai poter influenzare ai margini il risultato finale. Ad esempio, in politica è totalmente inutile non essere stupidi, tanto il proprio voto conta nulla.

L'umanità è più stupida che disonesta, e la politica è un amplificatore di stupidità.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Una risposta a La stupidità non è disonestà

  1. Wellington ha detto:

    Come diceva Glucksmann citando non ricordo chi, il lavaggio del cervello ce lo facciamo da soli.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...